Coloro che si trovano in un altro Paese solo temporaneamente, per motivi di studio o lavoro, come ad esempio gli studenti Erasmus o i lavoratori distaccati, e anche i loro famigliari e conviventi, devono presentare entro il 7 marzo al consolato italiano una domanda indirizzata al sindaco del Comune dove votano di solito ( e dove quindi sono registrati nelle liste elettorali) spiegando precisamente qual è il motivo per cui si trovano fuori dal Paese. Il modello per la domanda si può richiedere alle ambasciate e ai consolati e prevede anche di dichiarare il datore di lavoro o l’istituzione per la quale ci si trova all’estero. I documenti devono essere presentati nei modi e nei tempi previsti dalle ambasciate e dai consolati del Paese in cui ci si trova, ma la scadenza del 7 marzo è inderogabile.

Allegato modulo di domanda:

modulo_domanda_temporanei_pe_2019

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.